L’iconografia nei tatuaggi siberiani

Madonna siberiana, tatuaggio in lavorazione

Cristo siberiano, tatuaggio in lavorazione

Qui sopra due elementi centrali del lavoro che ho iniziato sulla schiena del mio fratello Matteo, che ha cominciato il percorso nella tradizione del tatuaggio siberiano alcuni anni fa. Rappresentano due figure esistenziali nella mia cultura, la Madonna con figlio, chiamata nella tradizione siberiana anche semplicemente “Madre in serenità” e Cristo rappresentato con il libro, questa forma di rappresentazione iconografica nella mia tradizione si chiama “Cristo messaggero”. Tutte le immagini sacre rispecchiano la mentalità e l’aspetto dei “criminali onesti” siberiani, sono armati e sui loro corpi si vedono i tatuaggi. Questa è una modo antico per immedesimarsi con i personaggi biblici, praticato in Siberia e in alcune parti della Russia negli anni passati che è stata estirpata con il potere della chiesa ortodossa, spesso politicizzata e corrotta, e si è salvata soltanto nell’iconografia del tatuaggio criminale siberiano.

  1. Ilaria

    Ciao Nicolai sono Ilaria ho avuto il piacere di conoscerti a Milano alla tua mostra.Come ti va la vita? Spero bene, visto tutto il lavoro che stai portando avanti sarai sicuramente stanco,ti faccio ancora i miei complimenti per i tuoi tatuaggi, oltre che essere belli esprimono un messaggio ed è bello che tu voglia condivederlo con gli altri.
    Ho letto che stà per uscire il tuo nuovo libro, non vedo l’ora di leggerlo, ovviamente spero che verrai a promuoverlo anche a Genova e a proposito di “Educazione Siberiana” quando si potrà vedere il film tratto dal tuo magnifico romanzo?
    Volevo chiederti se potessi farmi dei disegni, ti avevo già scritto in precedenza che non ho tatuaggi e per adesso non ne vorrei fare, dovrei trovare qualcosa che veramente mi colpisca ma fino adesso non è successo.
    E’ da tanto che vorrei fare delle magliette con un significato particolare, maglie che parlano delle donne,e visto l’immagine scadente che c’è della donna in Italia penso che potrebbe essere bello trasmetterne la sacralità in un paese dove sempre più spesso veniamo trattate come carne da macello.
    Ovviamente ti pagherei i disegni se tu accettassi.
    Qua a Genova si organizzano spesso serate il sabato sera e a volte mi diletto a fare dei banchetti con i vestiti e i prodotti della mia amata Etiopia
    Allora aspetto una tua risposta, ti auguro buona serata ciao Ilaria

  2. mbè più che potere politicizzato e corrotto della chiesa ortodossa, mi sembra semplicemente riportare l’iconografia a un corretto significato. La base fondante della cristianità a cui le due icone si rifanno , non è certamente la violenza , nè tanto meno l’uso delle armi per farsi giustizia da sè…….sono una tua ammiratrice ed aspetto con ansia l’uscita del tuo prossimo libro, ma l’intelligenza ci è data per saper ragionare e discernere. un abbraccio!!!!

  3. marzia sgobazzi

    Ti prego, non svelare troppo. Il fascino delle tue opere è anche il loro mistero, il loro significato nascosto. Così come i tuoi libri, che sorprendono e assorbono, proprio perchè raccontano un mondo completamente sconosciuto a noi tranquilli occidentali che negli stessi anni della tua adolescenza vivevamo una realtà sociale profondamente diversa. Complimenti per il tuo lavoro di tattuatore e di autore, entrambi stupefacenti per noi “ignoranti”. Parola che ti ho sentito pronunciare in alcune interviste e che secondo me è calzante anche in questo caso.

  4. Claudio

    Ciao Kolima
    ho appena letto il tuo libro…
    duro ma mi e’ piaciuto il tuo modo di scrivere…mia figlia Jurate, e’venuta da te a Milano con mio figlio David con un’altro loro amico x farsi tatuare da te…
    Sono in Australia, anchio ho visto e vissuto reali realta’, vagabondando …tuttavia, piacere di comunicare con te.
    Auguri x tuoi lavori
    Claudio P.

  5. massimo

    ciao Kolima, ho letto il tuo primo libro solo per caso, tutto in un fiato mai successo per me leggere un libro in una volta sola, sono al terzo tuo libro , che dirti il fatto che abbia letto tutti i tuoi libri dice tutto, ho poco spazio per farmi tatuare, sono abbastanza pieno , mi piacerebbe prima o poi avere l’ONOREdi farmi tatuare da te , in bocca al lupo per tutto e spero che tu continui a scrivere . Massimo

  6. Francesco

    Io che sono nato e vissuto a Palermo, la tua educazione siberiana è molto simile all’educazione di “un tempo in Sicilia”, adesso con l’avvento del potere, droga e armi la criminalità è diventata come il lupo giovane che abbandona il branco rinnegando le proprie origini e regole, insomma la criminalità di oggi è senza dignita.
    Spero che il tuo film trasmetta un buon messaggio per divenire criminale onesto in questa società disonesta.

  7. Riccardo

    Salve posso sapere quale simbolo rappresenta la morte della madre in tenera età?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 100 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: